IL BOSCO RIPARIALE E L'AMBIENTE FLUVIALE
Un sentiero ad anello porta alla scoperta del fiume Esino e del suo bosco ripariale, uno dei pochi residui di boschi igrofili del territorio ad evoluzione totalmente naturale. E' il regno dei pioppi e dei salici e delle innumerevoli specie erbacee caratteristiche degli ambienti umidi. La conservazione del bosco ripariale Ŕ indispensabile non solo per la salute e la valorizzazione di tutto l'ecosistema fluviale ma anche per l'opera di depurazione e regolamentazione delle acque che esso naturalmente esercita. Percorrendo il sentiero Ŕ possibile osservare la geomorfologia del fiume con aree erose, gli isolotti ghiaiosi dell'alveo, le vene di argilla e la rete di piccoli stagni, ricca di biodiversitÓ e creata all'interno del bosco dalle periodiche esondazioni del fiume. In quest'area Ŕ possibile osservare anche una briglia in cemento, che sbarra il corso del fiume Esino, utilizzata per l'alimentazione di una centrale idroelettrica.